Un’ auto elettrica per Magliano In Rete

Si è svolta questa mattina nella Sala Consiliare del Comune di Magliano Sabina la conferenza stampa conclusiva del progetto che ha portato alla costituzione – grazie al bando della Regione Lazio “Le strade del commercio”– alla rete d’imprese “Magliano in Rete”.

L’evento moderato dal manager di rete, Andrea Tavazza, si è aperto con i saluti istituzionali del sindaco, Giulio Falcetta.

Subito dopo è stata la volta di Teresa Mancini, presidente di Magliano in Rete, che ha raccontato un percorso fatto di “solidarietà tra aziende”, di “rafforzamento del legame tra il tessuto economico e il territorio”, di iniziative volte al “rilancio del commercio e delle bellezze di Magliano Sabina” e molto altro ancora.

Abbiamo costituito la Rete d’imprese Magliano in Rete a gennaio del 2008 – ha spiegato Teresa Mancini – è stato un investimento per tutti noi avventurarci in un percorso che, nel tempo, ha iniziato a dare i suoi primi frutti. Al progetto hanno aderito 47 imprese con l’obiettivo di aiutarsi a vicenda nelle grandi sfide che la nuova era digitale ha imposto, soprattutto nei piccoli centri, e di aiutare un territorio che amiamo a ripartire dalle sue eccellenze”.

Teresa Mancini ha esplicitato, inoltre – dal 2008 ad oggi – quali cambiamenti sono stati resi possibili dall’esistenza di Magliano in Rete che ha lavorato per “affrontare le sfide di un mercato ormai globalizzato costruendo collaborazioni estese ed extraterritoriali mirate a migliorare la competitività delle aziende sui mercati nazionali ed internazionali – ha proseguito la presidente – Il tutto attraverso l’ottimizzazione delle risorse e delle competenze, ognuno ha messo al centro di questo progetto servizi e specializzazioni, valorizzando il concetto di solidarietà tra imprese”.

La collaborazione con il Comune ha permesso, inoltre, di “mettere in piedi una sede stabile della nostra realtà proprio vicino alla sede del Palazzo Comunale – ha aggiunto Mancini – che è stata un punto di incontro per gli aderenti ma non solo. Un luogo dove far percepire alla città l’esistenza ed il lavoro di questa rete, dando visibilità ad ogni suo componente. Abbiamo messo in piedi un punto informativo fisso che ha dialogato, in tutti questi anni, con ogni soggetto possibile: dalle associazioni al singolo cittadino, dalle istituzioni ad altri soggetti privati, sempre mettendo al centro gli obiettivi ispiratori del nostro percorso. La nostra sede accanto al Comune, inoltre, ha rappresentato un punto di riferimento per le aziende ed ha messo a disposizione una rete internet aperta, a disposizione di tutti”.

Magliano in Rete, inoltre, ha avuto la possibilità di farsi conoscere e di valorizzare imprese e territorio anche attraverso i canali sul web: dal portale della Regione Lazio messo a disposizione di tutte le reti di imprese finanziate al sito internet di Magliano in Rete (www.maglianoinrete.it)  ai social.

“Abbiamo scelto di sfruttare al meglio ogni opportunità che le nuove tecnologie ci avrebbero potuto dare – ha proseguito Teresa Mancini – per molte piccole aziende, infatti, la visibilità online era un ostacolo, una difficoltà insuperabile prima. Ora tutte le 47 imprese aderenti esistono anche per gli utenti della rete e non solo per i clienti locali”.

Ma Magliano in Rete è stata molto di più di tutto questo:  ha avviato percorsi condivisi con altre realtà produttive della Sabina, organizzato incontri e confronti e firmato un Protocollo d’intesa con il Comune di Magliano Sabina e la polizia locale a sostegno del commercio, contro ogni forma di illegalità, e con l’obiettivo di valorizzare il territorio. “Il protocollo d’intesa firmato negli scorsi mesi – prosegue Teresa Mancini – ha mirato a valorizzare il territorio e proteggere il commercio sano, contrastando forme di abusivismo, mettendo a disposizione le nostre forze è stato un tassello di questo meraviglioso percorso”.

E le forme di collaborazione si sono moltiplicate anche attraverso i numerosi incontri con le altre realtà associative e produttive: da Discover Sabina alla Rete tra Imprese della Sabina, per arrivare ad associazioni di categoria e altre realtà socialmente attive  con cui sono stati condivisi progetti, prospettive e spunti da cui partire per continuare a lavorare.

Infine non sono mancati gli eventi a cui Magliano in Rete ha partecipato in qualità di partner o ha organizzato in prima persona: tra questi il convegno organizzato per il riconoscimento DE.CO della salsiccia di carne di fegato di Magliano Sabina e il tour di bikers alla scoperta del territorio e delle eccellenze prodotte dalle imprese aderenti.

Dopo l’excursus  nel percorso di Magliano in Rete da parte di Teresa Mancini è stata la volta di due ospiti: Raffaella Di Claudio, giornalista del quotidiano Il Messaggero, che ha posto l’accento sull’importanza della comunicazione per la valorizzazione del territorio e delle aziende che lo rappresentano e del rappresentante della Rete d’imprese della Sabina xxxxxx e delle testimonianze di alcune imprese aderenti.

La mattinata si è conclusa con la presentazione dell’auto elettrica acquistata all’interno del progetto e che verrà messa a disposizione dalla rete e nell’ottica di una campagna in difesa dell’ambiente e a sostegno delle energie rinnovabili.

Log in with your credentials

Forgot your details?